Brand

Trova uno store

3,2km

Il Punto vendita a te più vicino è

Ascoli Piceno

CENTRO COMMERCIALE - Via Roma 124

Cos’è la stracciatella di burrata

DAL MONDO DELLA CUCINA

Anche gli chef stellati lo hanno capito e hanno iniziato a inserire con sempre maggiore frequenza un ingrediente d’accento come la stracciatella di mozzarella nelle più eleganti creazioni gourmet della nostra cucina. La tradizione incontra dunque la modernità: essere originali e osare ai fornelli è un vero e proprio must, oltre che un valore assoluto. C’è tanta voglia di sperimentare, un gesto quest’ultimo legato a doppio filo al concetto stesso di cucina. Suscitare l’effetto wow in chi assaggia e gusta pietanze particolari è inoltre il fine ultimo di qualsiasi piatto. 


Cremosa e delicata, un simbolo del made in Italy

Quando riflettiamo sulle preparazioni che vogliamo realizzare e andiamo in cerca di un contorno che sia perfetto per una gran quantità di pietanze diverse, la nostra mente corre il più delle volte alla mozzarella e a tutti i prodotti che ruotano attorno a questo simbolo del made in Italy conosciuto e apprezzato nel mondo intero. Un posto speciale nella classifica del gradimento, relativa proprio a questo mare magnum di prodotti dall’inconfondibile colore candido, spetta sicuramente alla stracciatella di mozzarella. Di che cosa si tratta e come si presenta? La stracciatella è perlopiù cremosa, poiché la pasta filata ‘stracciata’ a mano viene poi addizionata con della panna fresca. Si caratterizza, sempre per quanto riguarda il suo aspetto, per avere un bel colorito bianco lucido. Inoltre è del tutto assente una crosta, cosa che permette alla stracciatella di presentarsi soffice e delicata già al primo sguardo.

Come consumare la stracciatella: gustoso contorno o ingrediente d’accento

Ci sono molti modi per consumare la stracciatella e utilizzarla in cucina. Alcuni piatti caratteristici della nostra tradizione non a caso fanno di questo prodotto il loro principale ingrediente. E’ il caso ad esempio delle orecchiette con le cime di rapa e stracciatella, che si affiancano a un ampio ventaglio di risotti i quali vengono mantecati con questo alimento cremoso e squisito. In ogni caso, si può anche scegliere di consumare la stracciatella come un gustoso contorno, condita soltanto con un filo di olio EVO. Può essere pure il perfetto accompagnamento di insalate freschissime preparate con pomodori e cuori di iceberg, così come può essere utilizzata quale condimento soft in primi piatti sia freddi che caldi. 


Farcitura per focacce, bruschette e torte salate 

La fantasia prende il sopravvento pure per quanto riguarda la farcitura di gustose focacce da portare con sé un po’ in tutte le stagioni. Perfette in spiaggia così come anche al parco e in montagna nel contesto di pic nic a tutto gusto e relax. E le bruschette? Anche qui la stracciatella può recitare la parte del leone, così come in abbinamento ai fiori di zucca al forno o nel contesto di sfiziose torte salate. In merito, infine, alla corretta conservazione della stracciatella - che Sabelli offre anche ai soggetti intolleranti al lattosio, ricorrendo a una preparazione ad hoc - sarà utile precisare come il prodotto debba essere mantenuto in frigo a una temperatura di circa 4 gradi. Si dovrà provvedere poi a toglierlo dal fresco almeno una mezz’ora prima rispetto al momento in cui si prevede di portarlo in tavola per la consumazione. Bisogna servirla a temperatura ambiente, in modo tale da consentire il recupero degli aromi altrimenti inibiti dall’azione del frigo. Si deve inoltre fare in modo che la caratteristica morbidezza resti intatta, evitando cioè che il prodotto si solidifichi. Se invece si ha intenzione di sfruttare la bontà e le caratteristiche organolettiche della stracciatella per farne un ingrediente d’accento in ricette sfiziose, si dovrà lasciare il prodotto nel frigo proprio per fare in modo che si solidifichi favorendone la lavorazione. 


Naturalmente è bene consumare subito un prodotto come la stracciatella, un’attesa

troppo lunga, infatti, finisce per compromettere irrimediabilmente il suo sapore (che via via

diventa sempre più acido). Una volta aperta, è bene mangiare la stracciatella nel giro di 24

ore: non può durare molto a lungo senza rovinarsi, dal momento che non sono presenti

conservanti. È sempre bene consumare la stracciatella nell’ambito di un piano alimentare molto vario ed equilibrato.


Questo alimento è inoltre conosciuto per essere il ripieno, morbido e filante, della burrata. Avviene così l’incontro golosi tra due mostri sacri della nostra cucina: un mix di sapori tipici e identitari che trovano posto nell’olimpo della tradizione gastronomica. La stracciatella è un prodotto simbolo in particolar modo di alcune regioni ovvero Molise, Puglia e Basilicata.

Resta in contatto con la bontà

Iscriviti se vuoi essere sempre aggiornato sul mondo Sabelli e scoprire le nostre promozioni in anteprima.

Sabelli tratterà i tuoi dati personali secondo le modalità riportate nell’Informativa sul Trattamento dei dati personali.

ISCRIVITI

Informativa sui Cookie

Questo sito utilizza cookie per la gestione della navigazione e altre funzioni.
Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie estesa.